Circolazione dei beni (artt. 65-74)

La Soprintendenza esercita, sulla base della normativa nazionale (Codice dei beni culturali e del paesaggio, artt. 65-74) ed europea (regolamento CEE n. 3911/1992), il controllo sull'importazione ed esportazione di opere d'arte contemporanea verso i paesi membri della Comunità Europea ed i paesi extraeuropei.
L'Ufficio Esportazione Arte Contemporanea ha competenza sull'intero territorio regionale e svolge la sua attività in stretta collaborazione con gli Uffici delle Dogane.
Acquisisce le autocertificazioni (AAC), presentate da chi intende esportare opere di autori viventi o la cui esecuzione non risalga ad oltre 70 anni, contenenti la dichiarazione che i beni non rientrano tra quelli sottoposti alla normativa di tutela.
Rilascia inoltre, su richiesta e solo in relazione al territorio delle province di Sassari e Nuoro, certificati di importazione/spedizione temporanea attestanti l'ingresso delle opere nel territorio nazionale.
Per poter accedere all'Ufficio Esportazione occorre attivare la procedura di registrazione attraverso il SUE (Sistema Uffici Esportazione).
Per quanto riguarda le certificazioni necessarie per l'esportazione e importazione di altri beni culturali la competenza è dell'Ufficio Esportazione della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Cagliari e per le province di Oristano e Sud Sardegna.

Ufficio Esportazione Arte Contemporanea
Piazza Sant'Agostino, 2
07100 - Sassari

Responsabile
dott.ssa Maria Paola Dettori
tel. 079 2067407
sabap-ss.esportazione@beniculturali.it

Il pubblico si riceve previo appuntamento.